Una Passeggiata al Santuario di San luca

Visitare San Luca, una passeggiata lungo il portico più lungo del mondo.

Il Santuario della Madonna di San Luca o semplicemente San Luca per i bolognesi non è solo un luogo di culto ma un vero e proprio punto fisso nelle abitudini di chi Bologna la vive. Tornando a casa da un viaggio la vista del santuario sul verde colle della Guardia ci avvisa che la meta è vicina.

Arrivare a San Luca seguendo il portico di via Saragozza è un esperienza da non perdere.

La passeggiata di quasi 4 chilomentri a piedi è per molti bolognesi un abituddine consolidata. Spesso si incontrano corraggiosi che affrontano l’impresa in bici o di corsa, l’atmosfera magica è resa ancora più interessante sapendo di percorrere il portico più lungo d’Europa!

Scopri gli altri record di Bologna, leggi: Bologna città dei Record

Torniamo al portico, abbiamo detto che è il più lungo al mondo ma c’è altro da sapere. Il portico fu costruito nel XVII secolo, il suo scopo era quello di aggevolare la processione che  porta leffige della Madonna con Bambino da San Luca fino alla Basilica di San Petronio.

La processione si ripete tutti gli anni dal 1433, percorrendo 3,7 chilometri si attraversa ben 666 archi e 15 cappelle. Il numero 666 a quanto pare non è affatto casuale e contiene un forte simbolismo. La strada che serpeggia giù dal colle della Guardia rappresenta il demonio schiacciato dalla Madonna durante la sua discesa dal Santuario di San Luca.

Infatti la salita verso il San Luca è spesso usata anche come percorso di purificazione o pegno da pagare per gli sbagli commessi. In effetti dopo l’ardua salita ad aspettarvi c’è una meravigliosa ricompensa. Il santuario è costruito in un sfarzoso stile barocco e all’interno si può vedere l‘effigie della Madonna col Bambino. Tuttavia il vero tesoro che vi aspetta alla fine del viaggio è lo splendido panorama di Bologna coi suoi tetti rossi che al tramonto sembrano un mare di fiamme steso verso all’orizzonte.