La Basilica di San Petronio – una chiesa da vedere

Church of San Petronio - Bologna Italy

Se visitando Bologna passerete in piazza maggiore non potrete che rimanere stupiti vedendo la maestosa Basilica di San Petronio. La sua facciata è il trionfo del contrasto tra chiari e scuri, di notte il marmo sembra risplendere di luce propria e la sommità in laterizio si fonde con la notte stellata. In origine il forntone della facciata ospitava una statua in bronzo raffigurante papa Giulio II ad opera di Michelangelo Buonarroti, andata distrutta nel 1511.
L’interno della chiesa è in stile gotico a 3 navate, vi potrete ammirare ben 22 cappelle e vedere le opere di numerosi artisti Italiani vissuti tra Medioevo e Rinascimento.

La Basilica di San Petronio doveva essere la chiesa più grande del mondo.

 

Era il 1390 quando la prima pietra della Basilica di San Petronio venne posata, commissionata dal comune di Bologna in onore del patrono cittadino, San Petronio. Nel progetto iniziale sarebbe dovuta essere la chiesa più grande mai costruita. Tale proggetto però non fu mai portato a termine, anzi Papa Pio IV intervenne sollecitando la costruzione dell’Archiginnagio che interferì col progetto della Basilica. I documenti storici rimastici e un modello ligneo del progetto originario sono visibili nel museo di San Petronio. Il progetto non fu mai portato a termine e la facciata che doveva essere interamente marmorea è rimasta incompleta, cio nonostante la Basilica di San Petronio è  la settima chiesa più grande al mondo.

Vedere la Meridiana più lunga al mondo.

La meridiana è uno strumento utilizzato per indicare l’istante del mezzogiorno. Questo tipo di strumento era molto comune nel medioevo e la sua costruzione non era di per se particolarmente complessa. Tuttavia la meridiana di San Petronio è unica nel suo genere per accuratezza e realizzazione.

Inizialmente la Basilica di San petronio ospitava la meridiana di Egnazio Danti, questa cessò di funzionare nel 1565 poiché la chiesa era ancora in fase di costruzione e variazioni strutturali ne guastarono la precisione. La realizzazione della nuova meridiana fu affidata a Gian Domenico Cassini. L’accuratezza del sistema di misurazione e la lunghezza della meridia ne fanno uno strumento unico nel suo genere.

Giovanni da Modena rappresenta Maometto all’inferno.Maometto all'inferno

Nella IV cappela, totalemente affrescata da Giovanni da Modena, sono rappresentati gli episodi della vita di San Petronio, il paradiso e l’inferno. Proprio in quest’ultimo appare la figura di Maometto. La raffigurazione è dantesca, esattamente come nella divina commedia il profeta subisce l’eterno supplizio. Questo tipo di rappresentazione è ritenuta blasfema dal mondo islamico e l’immagine di Maometto fu oggetto di uno scandalo mediatico nel 2002.

Salire sulla terrazza di San Petronio e ammirare il panorama del centro storico Bolognese.

Dopo aver visitato l’interno della basilica dovrete assolutamente ascendere al cielo salendo sulla terrazza. L’accesso si trova in piazza Galvani, raggiunta la sommità troverete ad aspettarvi lo splendido panorama dei rossi tetti di Bologna.

Orari
ORARIO della BASILICA
Tutti i giorni dalle 07:45 alle 18:00
ORARIO della TERRAZZA
Tutti i giorni
dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00